Cronache dall’esilio

2404190078

Cronache dall’esilio XLI: Bambine cattive

Questa è capitata ad mio conoscente, che si occupa di piazzare la reti di internet veloce in posti poco raggiunti dai normali network. Quest’estate arriva un signora inglese, madre di due bambine di 6 e 7 anni, per passare una vacanza nella campagna maremmana, ben nota in tutto il mondo. Si preoccupa subito di far […]
Pubblicato il 29 novembre 2016
34554656

Cronache dall’esilio XL: Auto automatiche

Diciamoci la verità almeno per noi digital immigrant della vecchia generazione i sensori di parcheggio sono una rottura. Tu sali in macchina – se hai l’avventura di avere un’auto di ultima generazione – e quella comincia a zufolare in vario modo: se non hai chiuso la portiera, se non hai indossato la cintura di sicurezza, […]
Pubblicato il 5 ottobre 2016
45676756

Cronache dall’esilio XXXIX: Disintermediazione

Si sta diffondendo nel linguaggio giornalistico e tra i politologi la parola “disintermediazione”, un neologismo derivato dall’economia bancaria (1967) che ha il vantaggio di non essere inglese (come al solito). Letteralmente vuol dire che c’è un rifiuto, una negazione dell’intermediario ed è legato nella sua nuova accezione ad un costume chiaramente indotto dall’avvento dei mass […]
Pubblicato il 29 giugno 2016
35646571

Cronache dall’esilio XXXVI: Schermo al tocco

La locuzione touch screen è intraducibile in italiano, anche per il traduttore di Google, tant’è che tutti la usiamo in inglese con una certa sovrabbondanza di senso (diciamo “schermo touch screen”, dove screen già vuol dire schermo) e nel titolo io ne ho ricavato una strana espressione letterale. Esso indica una parte fondamentale degli attuali […]
Pubblicato il 7 marzo 2016
51038948

Cronache dall’esilio XXXVI: Medio evo prossimo venturo

I media –nessuno escluso– ci stanno convincendo che i tagliagole del califfato nero ci vogliono far tornare al medio-evo e per un certo verso c’è del vero. La loro ideologia fondamentalista è un ritorno alla lettera dell’insegnamento di Maometto, al conflitto circa la sua successione alla morte (632 d.C.), alla divisione tra sunniti e sciiti, […]
Pubblicato il 12 gennaio 2016
01188290

Cronache dall’esilio XXXV: buone notizie

È diventata buona regola di ogni giornalismo serio dare buone notizie, ogni tanto, quindi neppure queste Cronache possono sottrarsi a qualche nota positiva in questa che è stata definita “epoca delle passioni tristi”. La cosa strana è che le due buone notizie, che voglio fornire ai miei 12 lettori, vengono dagli Stati Uniti, che nel […]
Pubblicato il 12 gennaio 2016
12345673

Cronache dall’esilio XXXIV: Preoccupazioni elettorali

I tecnici, medici, psicologi, psichiatri ed altri psy, si cominciano a preoccupare, lanciando segnali allarmati a proposito delle cosiddette “dipendenze da internet”, che colpiscono i ragazzi a cominciare dall’uso frenetico dei social e della varia messaggistica, di cui abbiamo parlato più volte in queste Cronache, senza contare i video-poker e i siti di gioco d’azzardo. […]
Pubblicato il 19 novembre 2015
34808525

Cronache dall’esilio XXXIII: Amori segreti ai tempi di internet

Gli amori segreti, soprattutto adulterini, hanno sempre creato friccicori in sostituzione di un autentico desiderio dell’altro, in particolare da quando esiste la famiglia monogamica borghese, di cui hanno sempre costituito il complemento tipico insieme alla prostituzione. Quindi niente di nuovo sotto il sole, ma oggi l’avvento di internet ha portato rilevanti cambiamenti anche in questo […]
Pubblicato il 30 settembre 2015
56958564

Cronache dall’esilio XXXII: Grande fratello all’attacco

Il dibattito italiano si complica micidialmente con l’intervento del garante per privacy rispetto ai decreti delegati relativi all’applicazione dei controlli a distanza del cosiddetto Job Act, cioè la possibilità dell’azienda di inserirsi surrettiziamente nei pc dei dipendenti per poterne controllare l’attività. Da queste pagine avevamo già dato un anticipo di questa possibilità nella XXII Cronaca […]
Pubblicato il 30 settembre 2015
42514565

Cronache dall’esilio XXXI: Tutti registi

L’ultima app (che poi è l’abbreviazione di “applicazione”), di cui si parla per i cellulari, si chiama Periscope, che è stata acquista da Twitter per una cifra oscillante da 86 a 120 milioni di dollari a seconda delle fonti. Essa si vende con il seguente claim (che poi vuol dire l’obsoleto “slogan pubblicitario”): “Esplore the […]
Pubblicato il 30 settembre 2015
Da Venerio
Ottica Colombini
piccolo hotel aurora
ARS fotografia
Banca Tema