Gran galà di agosto per le Sezioni Soci di Coop Amiatina

paesaggio amiata8Alla scoperta del cielo, del sottosuolo, dell’ambiente, delle tradizioni popolari, dell’arte e della storia, ad ascoltare versi e canti, a guardare il cielo al chiaro di luna, a giocare come una volta, a immaginare la perfezione dell’arte. I Comitati delle Sezioni Soci di Coop Amiatina hanno programmato per il mese di Agosto 2019 una serie di iniziative nei loro territori di competenza che sono dense di suggestione, a cominciare dai luoghi dove sono state pensate: il Parco Archeologico di Vulci, il Parco Museo Minerario di Abbadia San Salvatore, La Peschiera di Santa Fiora, i Giardini Nasini a Piancastagnaio, la Madonna dei Cacciatori di Bolsena, il Podere la Pieve a Montenero d’Orcia. Luoghi simbolici per ciascuna delle realtà territoriali dove gli eventi si svolgeranno, che racchiudono segmenti di storia e l’anima stessa del luogo, proprio come il Palazzo Piccolomini di Pienza dove pochi giorni or sono si è svolta una magica serata che ha incantato i presenti. Si inizia il 5 agosto a Bolsena dove col suggestivo titolo dantesco “L’amor che move il sole e l’altre stelle”, la serata si snoderà fra il ricordo di Nino Botarelli e i canti a Maria con la soprano Simona Chiaretti, poi la notte sarà illuminata dalle stelle e dalle costellazioni spiegate da Vincenzo Millucci dell’Osservatorio astronomico dell’Università di Siena. Il 6 agosto, invece, i soci di Piancastagnaio hanno pensato un pomeriggio tutto rivolto ai bambini, “piccoli e grandi”, con la rivisitazione dei giochi di una volta e la merenda ai giardini Nasini. L’8 agosto, i soci di Santa Fiora hanno scelto come scenario della costruzione della città ideale, la Peschiera e con Alessandro Rizzi saranno delineati i contorni della perfezione architettonica di una città e la sua storia. Invece, il 9 agosto, ad Abbadia San Salvatore, la giornata sarà underground, “trekkeggiando” per le vecchie gallerie e la visita al museo delle miniere, accompagnati dallo stesso direttore Daniele Rappuoli. Il 12 agosto, i soci di Canino aprono la finestra sul castello di Vulci e il suo museo e il parco archeologico e terminano con l’osservazione del cielo guidati da Alessandro Marchini. E infine il 13 agosto a Montenero d’Orcia, frazione di Castel del Piano, si è pensato a una cena sul prato al podere la Pieve. La serata si chiama “esprimi un desiderio”, perché poi, si potrebbe avvistare qualche stella cadente mentre si osserva la volta celeste con Vincenzo Millucci. Ma quella di Montenero sarà anche serata di teatro con la performance di Roberto Magnani, scrittore ed attore. Tutti gli eventi costano 10 euro, eccetto quello di Piancastagnaio rivolto ai bambini il cui prezzo è 5 euro. Tutte le attività hanno in comune l’obiettivo di creare occasioni di incontro, di socialità e di cultura e hanno uno scopo solidaristico. Infatti l’intero ricavato di ogni serata verrà devoluto a organizzazioni ONLUS: la Fondazione Meyer, Dynamo Camp, Pollyanna, l’Associazione per la Sclerosi Multipla, l‘Associazione Idea e la Tavola emergenze sociali.

Da Venerio
Ottica Colombini
piccolo hotel aurora
ARS fotografia
Banca Tema