Grandi numeri per la 33ª edizione della “Castagna in festa” di Arcidosso

castagna festa 2019Grandi numeri per la “castagna in festa” di Arcidosso giunta alla sua 33ª edizione. Una vetrina di tutte le eccellenze gastronomiche amiatine e dei “sapori d’Italia” e un contenitore di tante iniziative di divertimento e di cultura.

Il Sindaco Jacopo Marini: “Un’edizione bellissima! Grazie a tutti coloro che hanno contribuito a creare un clima gioioso, positivo, che fa bene alla nostra comunità. Grazie a tutti per questa festa corale frutto dell’amore che abbiamo per Arcidosso, di cui oggi più che mai sono orgoglioso di essere il Sindaco”.

Si è conclusa dopo due fine settimana all’insegna di un clima gioioso e positivo, la 33ª edizione della “Castagna in festa” di Arcidosso, una manifestazione che di anno in anno è sempre cresciuta e si è rinnovata, aggiungendo iniziative, idee, eventi che anche per questo ottobre 2019 hanno richiamato ad Arcidosso un fiume di partecipanti. La “Castagna in festa” è prima di tutto il gran gala del prelibato frutto autunnale della montagna, ma è anche una vetrina di tutte le prelibatezze gastronomiche amiatine e di tante eccellenze italiane che si propongono ai visitatori nei mercatini che quest’anno, in particolare, sono stati scelti con grande cura: “L’obiettivo principale è stato valorizzare la qualità dei prodotti sia locali che nazionali, questi ultimi proposti nella nicchia “sapori d’Italia”. Ma in particolare questa nostra festa – aggiunge il Sindaco – è un appetibile contenitore del meglio delle produzioni di tutta l’Amiata che qui hanno trovato la capacità di essere messe in mostra, conosciute e acquistate. Quindi una festa non solo di Arcidosso, ma di tutta la montagna con le sue tipicità e le sue eccellenze”. Accanto alla gastronomia, declinata in tante sfaccettature, hanno trovato spazio, poi, iniziative culturali e eventi rivolti ad ogni fascia di età. I musei aperti al castello aldobrandesco hanno fatto registrare un lusinghiero numero di presenze, grazie alla varietà dell’offerta museale: paesaggi medievali, David Lazzaretti, mondo ed arte orientale. Una festa, insomma, rivolta a tutti, giovani e meno giovani, famiglie e bambini, i quali oltre che a trovare momenti di divertimento con iniziative tutte per loro, sono stati anche i protagonisti del servizio di ristorazione sotto il tendone: “Hanno ricevuto i complimenti dei clienti per la loro educazione e il loro garbo – sottolinea il Sindaco Marini – e di questa partecipazione fattiva siamo davvero molto soddisfatti”. Fra le novità di questa edizione 2019 spicca anche la scelta di una festa plastic free: “Un primo passo per la tutela dell’ambiente – commenta il primo cittadino – che contiamo di potenziare negli anni e che costituisce un tassello di una politica rispettosa dell’ambiente che Arcidosso si propone di concretizzare nella sua complessiva azione politica”. Castagna in festa 2019 è stata insomma “un’edizione bellissima “, sottolinea il Sindaco Jacopo Marini che ringrazia tutti coloro che si sono impegnati per la sua riuscita: “Grazie a tutti coloro che hanno contribuito a creare un clima gioioso, positivo, che fa bene alla nostra comunità. Grazie agli operai del comune che si sono prodigati come sempre con grande dedizione, grazie alla Proloco che ha curato ogni minimo dettaglio, grazie alle straordinarie cuoche del tendone e agli straordinari braceristi, ai precisissimi cassieri, ai meravigliosi bambini che hanno servito e a tutti quelli che hanno dato una mano in vario modo. Grazie alle associazioni che hanno animato le cantine del paese vecchio, a tutti i cantinieri, agli espositori che hanno offerto tanta qualità. A chi si è esibito regalandoci divertimento ed emozioni. Grazie alle forze dell’ordine, alla Misericordia e alla VAB. Grazie a tutti insomma per questa festa corale frutto dell’amore che abbiamo per Arcidosso, di cui oggi più che mai sono orgoglioso di essere il Sindaco”.

Da Venerio
Ottica Colombini
piccolo hotel aurora
ARS fotografia
Banca Tema