Si rinnova la tradizione delle infiorate per la festa del Corpus Domini con i “Tappeti colorati”

La comunità di Arcidosso il 23 giugno celebra la festa del Corpus Domini, rinnovando la tradizione delle antiche infiorate e disponendo lungo il percorso della processione “Tappeti colorati” con immagini simboliche: ostie, calici, fiori. Un lavoro ideato e realizzato dal gruppo dei Caperci doc con il gruppo della parrocchia di San Niccolò e il patrocinio del Comune di Arcidosso.

ArcidossoLa comunità di Arcidosso celebra la festa del Corpus Domini riportando per le strade del borgo l’antichissima tradizione dell’infiorata: uno spettacolo di grande suggestione, perché si stenderanno “Tappeti colorati” per le vie del paese di Arcidosso che in questa maniera rende omaggio alla solennità del Corpus Domini domenica 23 giugno. Una tradizione, quella di ornare le strade con simboli e segni legati a questa festività e realizzati nei tempi andati con fiori freschi, che in Amiata era presente in tutti i borghi, fino a qualche decennio fa. Una consuetudine per lo più interrotta e scomparsa, ma che ad Arcidosso da due anni a questa parte è stata ripresa e realizzata, grazie all’idea e all’iniziativa del gruppo Caperci doc, coadiuvato quest’anno dalle donne della parrocchia di San Niccolò, col sostegno e il patrocinio del comune di Arcidosso. Si vuole insomma rinnovare l’usanza religiosa delle “infiorate”, quadri composti con fiori e petali e disposti per terra ad accogliere la processione in onore del Corpo di Cristo. Ad Arcidosso, per preparare l’evento, gli organizzatori hanno pensato di preparare dei tappeti di carta da adagiare a terra, su cui da circa un mese stanno lavorando una ventina di persone le quali vi hanno scolpito la simbologia mistica di questa giornata: “Sono sei tappeti colorati – spiega il parroco Don Pier Luigi Colleoni – dove sono stati disegnati, con fiocchi di segatura colorata e incollata alla carta, i simboli principali del Corpus Domini: il calice, l’ostia, i fiori. Un lavoro certosino per portare a compimento il quale, in questa seconda edizione, ai Caperci doc si sono affiancate le donne del gruppo parrocchiale”.
Domenica 23 giugno, dunque, alle 17, partirà dalla Casa di riposo, una processione per le vie del paese che si snoderà per via degli Olmi, via Risorgimento, Corso Toscana e Via e Chiesa di San Leonardo, dove il corteo si concluderà. I tappeti colorati, vere e proprie opere d’arte a più mani, saranno disposti lungo tutto l’itinerario percorso dai fedeli.

64574929_585897718484840_8487598157130104832_o

Da Venerio
Ottica Colombini
piccolo hotel aurora
ARS fotografia
Banca Tema